Blog

Lasciati Ispirare

Mappa

Contatti

Top
fico bianco cilento

Frutto dolce e carico di sapore. E versatile, in quanto si presta bene ad essere consumato fresco o lavorato in diverse preparazioni. Il fico, che nel Cilento è presente in numerose versioni, denotate in primo luogo dalla differente colorazione della buccia, oltre che dalla consistenza e dal gusto. È tuttavia una variante in particolare ad aver ricevuto le maggiori attenzioni per le sue peculiarità strettamente connesse al territorio: ovvero il Fico Bianco del Cilento.

Tanto apprezzato, da meritarsi il marchio della Denominazione di Origine Protetta, fa parte della cultivar chiamata “dottato” e ne troviamo piante sia sulla costa che nelle zone più interne. Nel frutto fresco presenta la scorza verde e la polpa giallo ambra, prende il caratteristico colore giallo o marroncino se essiccato al sole e poi cotto al forno. Questa preparazione è la più pregiata per il delizioso frutto, che in tale forma diventa oggetto di numerose rifiniture, prolungando la presenza ben oltre la stagionalità.

fico bianco del cilentoI fichi bianchi essiccati li ritroviamo infatti “impaccati” e farciti con mandorle, nocciole o noci, a volte pure con scorzette di agrumi e semi di finocchietto. Oppure ricoperti di cioccolato fuso o ancora immersi nel rum. Particolari anche le forme di confezionamento: se la maniera più antica prevedeva la distribuzione sfusa in cesti di materiale vegetale, affermato nella tradizione è pure l’uso dei fichi “steccati”, infilati in due stecche di legno parallele. Più rara, ma altrettanto gustosa, anche la confettura di fichi bianchi.

fichi impaccati cilento

Le sagre del fico nel Cilento

  • Festa del Fico Bianco, Giungano (fine agosto)
  • Ficoscia, Orria (fine agosto, inizi settembre)
  • Settembre ai Fichi, San Mauro Cilento (inizi settembre)

scrivi un commento