Blog

Lasciati Ispirare

Mappa

Contatti

Top
certosa di san lorenzo a padula

Splendore monastico

Dichiarata nel 1998 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, la Certosa di San Lorenzo a Padula è uno dei più importanti complessi monastici d’Europa. Occupando una superficie di 51.500 m², contando su tre chiostri, un giardino, un cortile ed una chiesa, è di fatto uno dei più sontuosi complessi monumentali barocchi del sud Italia nonché la più grande Certosa a livello nazionale e la seconda nel mondo.

Le origini affondano a inizio del ‘300, ma è nei secoli successivi che la struttura affidata ai monaci dell’ordine certosino assunse le grandiose dimensioni odierne. L’impianto planimetrico, le cui trasformazioni maggiori risalgono alla metà del ‘500, riflette nella distribuzione e nell’organizzazione degli spazi la vita dei religiosi.

La struttura si distingue in due grandi aree: la cosiddetta “casa bassa”, intorno alla corte esterna, dove si svolgevano le attività produttive, con la spezieria, le stalle, i granai e la foresteria. La “casa alta” con gli spazi della vita comunitaria dei monaci (chiesa, cucina, refettorio) e gli ambienti di clausura (celle dei monaci e giardini, Cella del Priore, biblioteca) organizzati intorno allo straordinario Chiostro grande, disposto su due livelli e collegato dallo splendido scalone ellittico a doppia rampa.

La Scala Elicoidale è una delle opere più belle dell’intero monumento: è composta da trentotto gradini monolitici che, aprendosi a ventaglio, conducono dolcemente all’antisala della biblioteca. E’ una scala in pietra, raccordata unicamente da un cordolo ricavato negli stessi scalini, culminante in una balaustra anch’essa in pietra. Di autore ignoto, risalirebbe alla metà dei XV sec.

Info: 0975 77745.

La “casa bassa” della Certosa di San Lorenzo ospita il Museo Archeologico della Lucania Occidentale (Ingresso libero. Info: 0975 77117). All’interno materiali provenienti dallo scavo in particolare di necropoli sparse sul territorio di Padula e Sala Consilina e diffusi su un arco cronologico dal X sec. a.C. al VI sec. d.C. Spiccano i corredi tombali dell’età del ferro con ceramica d’impasto, armi e oggetti in bronzo e le sepolture di V e IV sec. a.C., caratterizzate dalla presenza di vasi attici figurati.

Indirizzo

Viale Certosa, 1, Padula

Orari di apertura

Aperto tutti i giorni, tranne il martedi, dalle 9.00 alle 19.00

Costo

€ 10,00 / € 6,00

certosa di san lorenzo a padula
Foto: Francesco Marino
certosa-padula-scala
Foto: Francesco Marino
cortile certosa di padula
Foto: Gianfranco Vitolo (https://www.flickr.com/photos/gianfrancovitolo/)
interno certosa di padula
(https://www.flickr.com/photos/gianfrancovitolo/)
scala a chiocciola certosa di padula
La Scala Elicoidale. Foto: Jacqueline Poggi (https://www.flickr.com/photos/jacqueline_poggi/)

scrivi un commento